Il caffè di Cicoria, caffè dei poveri una volta.. ricercato per i suoi benefici adesso!

I contadini negli anni '40 arrostivano le radici di  cicoria, la tritavano e la mettevano a bollire sul fuoco; dopo qualche minuto bevevano il loro caldo e saporito caffè.

Forse i contadini e le famiglie dell’epoca non era a conoscenza però delle enormi proprietà che quest’erba possiede.

La cicoria, come molte altre piante spontanee che la natura ci mette a disposizione, è ricca di moltissimi elementi utili al benessere del nostro corpo. Primo fra tutti la cicorina o acido cicorico, che è anche la responsabile del gusto tipicamente amarognolo simile a quello del caffè.

Nella cicoria, e di conseguenza nel suo infuso, troviamo le vitamine C, P e K, sali minerali (sodio, potassio, magnesio, calcio, ferro, rame, fosforo).

Questi elementi, sprigionati dal decotto in acqua calda, diventano dei potenti alleati in caso di sonnolenza ed astenia, stimolanti per la digestione,  ma sono soprattutto indicati nella depurazione e disintossicazione del fegato!

Vediamo quindi insieme tutti i suoi benefici.

Favorisce la produzione di succhi gastrici, regolarizzando così la funzionalità dell’intestino, ma anche dei reni grazie alle sostanze presenti.

Contiene fibre,in particolar modo una fibra solubile, detta inulina, che favorisce il riequilibrio della flora batterica intestinale.

Ha un’azione leggermente lassativa e diuretica.

È ricca di vitamina B, C, K e P.

E’ disintossicante .

Stimola la digestione.

Riduce la fame e stimola la sensazione di pienezza se viene bevuta tra un pasto e l’altro.

Aiuta l’organismo ad assorbire meglio il calcio e altri minerali.

Le bevande contenenti cicoria sono inoltre consigliate a coloro che soffrono di colesterolo alto, acne, anemia, problemi cardiaci, emicrania, e ovviamente a tutti coloro che vogliono delle ottime alternative al caffè.

Il caffè di cicoria non è consigliato alle donne in gravidanza per via della sua azione di stimolazione dell’utero e la sua assunzione va regolata su consiglio medico in soggetti che soffrono di colecisti o calcoli renali. 

Ecco come si prepara il Caffè di Cicoria

Ingredienti per 300 ml:

• 1 cucchiaio di cicoria tostata (da acquistare nelle erboristerie o nei negozi bio più forniti)

• 300 ml di acqua naturale

Procedimento:

In un pentolino mettere l’acqua con la cicoria tostata e portare a ebollizione, abbassare la fiamma e continuare la cottura a fuoco basso per 2-3 minuti. Filtrare la bevanda con un colino e servire caldo.

E’ possibile utilizzarla anche nella caffettiera moka riempiendo per metà il filtro.

Si può aromatizzare il caffè di cicoria con 1 stecca di cannella, facendo bollire la cannella insieme alla cicoria. Una bevanda ideale in ogni stagione, calda in inverno e fredda in estate, ottima con l’aggiunta di latte di soia, ideale anche per i bambini.

 

In commercio si trova già torrefatta per moka, tostata e solubile in erboristerie, in vendita anche come prodotto biologico nei centri e negozi bio. Da qualche tempo, per i frettolosi vi è anche la possibilità di sfruttare il caffè di cicoria in cialde o capsule.  Questo non vi farà perdere neanche un pochino di tempo, sarà pronto in un attimo anche in capsule, per le macchinette  Nespresso!

 

Io l'ho provata! Acquistata in cialda e inserita nella mia macchinetta. L'ho provata in tazza grande, come il caffè americano. Con zucchero e senza zucchero. Sicuramente la preferisco senza zucchero. E' molto profumata, forte come un caffè, ha un retrogusto amarognolo, ma che dopo pochi minuti si addolcisce e rimane un buon sapore in bocca.  Ancora una volta una pianta umile ed a volte poco considerata può diventare un’amica quotidiana ed aiutarci a vivere in maniera sana ed equilibrata. 

La consiglio come una ottima bevanda da pausa caffè!